Vivo da uomo e penso da donna


Di Diego Magliani.
Il profumo della carta voglio mi ricordi sempre ciò che non è un semplice libro.

Vi troverete ad analizzare, riflettere, fino a spolpare l'anima dell'artista... !
Questo libro trovo sia straordinario sotto molti aspetti.
In primis non ha genere ... non è classificabile... non ha categoria... non " appartiene" ed è proprio questa che credo sia la peculiarita' che rispecchia l'autore e che lui trasmette nel libro al pubblico!!! 
non segue il canonico schema narrativo... anzi è al di sopra degli schemi e fuori da ogni accademica impostazione.
Non esiste ordine nella scelta dei testi..! è singolare ... contiene riflessioni di vario genere... e realta' di varia natura anche piuttosto crude.
Uno di quei libri che vanno letti tutti d'un fiato perchè ti tengono ancorati al loro mondo. 
Uno di quei libri che sottolinei... per non perdere il concetto... in modo da ripescarlo con gli occhi velocemente... finito,  lo si divora nuovamente certi di aver smarrito o essersi smarriti in qualcosa perchè lascia sospesi.
Ermetico ed incisivo ... sfuggevole a prima lettura!... alcuni brani duri e caustici... altri soavi ,sognanti e visionari... ! 
un essai filosofico dove Magliani spreme e mixa, nei racconti ed aforismi, riflessioni e stralci di vita vissuta.
Rivela la sua potente emotività ed inarrestabile tormento mentale e tempesta interiore. 
I testi sono accompagnati da disegni di volti a cui solo il suo particolare talento riesce a dare profonda espressività. 
Ha una cifra stilistica raffinata sottile, pungente e sarcastico mantenendo un sottile equlibrio descrittivo... anche nei testi piu' drammatici.
Con estrema semplicità si inabissa in dolori profondissimi che lacerano e segnano per tutta la vita  per risalire improvvisamente regalando sorrisi e speranza.
I testi sono intrisi della forza e dignità tipica di chi, lottando fino allo stremo, ha vinto rialzandosi e rinascendo contro demoni personali e mostri terreni. Mai banale, mai ipocrita, mai patetico.
Ho rivissuto rispecchiandomi nei suoi occhi "come nella pellicola di un film"(cit) molti, dolori, ansie, gioie. Chi dona introspezioni, crea la dolcissima magia di rivivere nel libro...regalando l'illusione a chi legge di sentirsi immortalato per eternità !
Le straordinarie capacita' descrittive e verbali di  Magliani son note... beh io l'ho trovato favoloso... vedete voi ...!!!

Vi do un assaggio con un testo decisamente particolare ma decisamente esplicativo...ha scritto testi piu' incisivi e forti di quelli che una volta che letti non puoi scordare e li porti nella mente senza sosta.

Qui  affiorano la straordinaria sensibilita' di Magliani,  la cifra stilistica  tipicamente sua che rendono i suoi testi riconoscibili anche senza firma, non meno importante la capacita' di coinvolgimento empatico.
Ho trovato questo libro unico, ogni tanto vado a rileggere alcuni brani ed ogni volta in me si materializzano emozioni diverse, come lo stessi leggendo per la prima volta...
E' come fosse magico... è come se ogni giorno come d'incanto si rigenerasse e consapevolmente mutasse in autonomia  i testi...


Ascoltare.
Le parole sono importanti nel momento in cui riescono ad entrare e spalmarsi dentro di te, creando delle immagini che si formano da quello che stai ascoltando, come se ognuno avesse la sua personalissima sala cinematografica, dove assistere a ciò che la propria mente proietta. Quando ad esempio ascolti le parole di chi riesce a sentire i tuoi stati d'animo prima degli altri, chi riesce a capire il tuo umore anche se lo difendi dietro un sorriso amaro, chi sa percepire il profumo della tua anima felice anche se cerchi di tapparti la bocca per non mostrarti troppo, chi sa capire i tuoi pianti e i tuoi sorrisi senza chiederti il perchè, chi riesce a leggere i tuoi pensieri guardandoti negli occhi....bè, queste persone sono quelle che io mi auguro di avere sempre accanto, perché è raro che qualcuno ti stia ad ascoltare veramente, che qualcuno ti sappia capire non solo dalle parole che dici, ma anche da quelle che soprattutto non riesci o non sai dire, perché alcuni sentimenti non possono esser spiegati, non possono essere capiti con uno sguardo, con una stretta di mano o un abbraccio, ma solo con quel misterioso legame che si crea tra alcune persone che si incastrano come pezzi di un puzzle perfetto, dove le linee di confine dopo un po’ spariscono e non sono più visibili….e si diventa una cosa sola.

Commenti

Post più popolari