Andrea Prandi artista

Andrea Prandi è un artista contemporaneo che adoro... io sono un amante dei concetti elaborati... e lui è decisamente un artista raffinato e sottile , ricercato in ogni sua forma espressiva ed indubbiamente uomo di concetto.
Quel che mi ha colpita è stata la sua capacita' di elaborare opere visivamente immediate e comprensibili malgrado racchiudano delle vere e proprie filosofie e linee di pensiero complesse... un vasto pensiero riassunto nella sua immensità ed interezza in un unica immagine... straordinario!
per citarne un paio... la teoria della Panspermia... il complesso dibattito sui misteri del cosmo ,l'origine dell'universo e molto altro... una mente in costante espansione come la sua produzione!!!
Non vi staro ' a fare un  quadro accademico ma vi diro' che spazia in diversi settori ed utilizza le piu' svariate tecniche ,sperimentando ,ricercando nuove formule di comunicazione efficienti ...!!!! Spazia dalla pittura alla scultura... amante di Anime e Manga ,esperto in cinematografia e di arte digitale... scrive le sue sceneggiature... segue meticolosamente come regista le riprese dei suoi cortometraggi..... c'è molto da vedere , la sua produzione è straordinariamente vasta e variegata!!!!
Cito testualmente Prandi : 
"Vivere l’emozione di un attimo attraverso un solo istante… L’opera d’arte". 



In quest' immagine l'artista Andrea Prandi fotografato con due delle sue opere piu' significative nell'esposizione Art Nordic a Copenaghen:



Panspermia : Digital Art con cui si è classificato secondo alla Biennale di Firenze nel 2015  (  foto a dx ).



Le Quattro Stagioni dell'Anima..in cui l'anima per esistere necessita di uno spazio esterno dove esprimersi , questo spazio è semplicemente  "la vita" !!!
Questa è una micro introduzione ... giusto per illustrare ,a sommi capi, le caratteristiche e capacita' di quest' Artista Anima!
Mi piace molto l'idea di mostrare ed illustrare i suoi lavori... vi assicuro,per me, veri orgasmi sinaptici ...!!!
Preparatevi a vedere *...cose che voi umani...* , ma non ho dubbi che sara' capace di coinvolgere tutti ...!!!!!

Diverse sono le caratteristiche che contraddistinguono quest'eclettico Artista , ma avendo io particolare debole per la sintesi in tutte le sue eccezioni, ho subito istintivamente il fascino per la capacita' di sintesi visiva in cui Prandi , in  questo vero maestro, racchiude la vastita' di concetti che le sue Opere celano!
uno degli eventi ,per me, piu' interessanti a cui assistere è indubbiamente il momento della creazione.
Ha sempre avuto un chè di magico ai miei occhi.
Oggi iniziero'  a presentare  l'opera magna " Panspermia " , dico" iniziero' "perchè ho intenzione di intraprendere un mistico viaggio per svelare le inimmaginabili  complessita'  nella messa in opera  di questo pezzo unico di Digital Art , e complicarmi la vita nel tentativo di enunciare ,con le varie sfumature e settori che coinvolge, la teoria della Panspermia.  
 Nel link sotto troverete l'intero cortometraggio che illustra passo dopo passo, in un sunto ben congegnato, la Creazione in ogni sua versione.
Sara' un esaustiva introduzione in cui concetto, immagini e musica coesistono in perfetta armonia.
Emozionante il travolgente affiorare dell'insight artistico,  dell'estro , la difficolta' d'esecuzione, l'inevitabile inabissarsi  anima e mente nelle infinite implicazioni fisiche e metaforiche!
Si vede in diretta attraverso gli occhi stessi dell'artista e dalla sua unica prospettiva...  Andrea Prandi entrare in empatia con il suo flow emotivo .
Panspermia come vedete nella fotografia ha ingannevole aspetto... all'apparenza lineare e semplice è in realta' un immersione nell'Io profondo e custodisce in se una filosofia ben complessa.
Le dimensioni in cui si perdono i pensieri di Prandi ,vedrete essere... tutt'altro che banali! 
buona visione ... per me è stato entusiasmante...






La pagina di Andrea Prandi l'ho aperta esattamente il 21 maggio del 2016, con l'intento di far conoscere le opere di quest'artista visivamente diretto ma, come gia' detto, concettualmente complesso e dalle tecniche elaborate. 
Mi sono innamorata delle sue opere quando un giorno casualmente ho visto questa scultura in bronzo 
intitolata "Origine"
Questa scultura di Andrea Prandi è veramente coinvolgente.
Artista multitasking decisamente singolare ed affascinante...ha colto ed espresso con semplicita' ed immediatezza in una sola opera la dualita', la nudita' di sentimento,e la complicita' tra anime gemelle.Quest'opera apre un mondo concettualmente vastissimo..due esseri umani per natura diversi ma con identica origine... che si muovono in direzioni diametralmente opposte ma in perfetto equilibrio e sintonia tra loro!
Ha dato una forma al concetto di amore ...un sunto ben calibrato ed elegante di tutte le unicita' che potremmo desiderare ,o sognare in questo sentimento complessissimo ed al contempo semplice ed istintivo.... inspiegabile mistero che coinvolge e travolge fisicamente e psichicamente..!!!!
Credo davvero la sensibilita' sia un dono e non sia mai "troppa"... credo davvero che l'anima cammini sempre un passo avanti al corpo ed alla mente di persone uniche e straordinarie....quelle persone in grado di andare oltre e viaggiare con grazia e delicatezza. Essendo una delle opere della serie " I Misteri dell'Universo " verra' esposta tra febbraio e marzo al Mediolanum Art Gallery a Padova .






Quest'artista, dall'impressionante produttivita' nel frattempo ha avuto una meritatissima, vertiginosa ascesa, con una serie di riconoscimenti autorevoli di cui ne cito due...

In questa fotografia Prandi riceve dal Prof. Radini Tedeschi il premio

" Miglior Artista del 2016 " con l'opera
Presenza ( 90X120 ) Tecnica Mista.








Con l'opera " Al di Là "
consegue il diploma ad honorem
al " Premio Arte Mondadori "













In questo momento è appena rientrato da Londra dove stava effettuando le riprese per la sua prossima opera video...
su cui vige la massima segretezza...









Nel pieno del suo geniale estro creativo ha terminato da poco lo shooting fotografico per la creazione del " Labirinti  dei Sogni " dove ogni scatto effettuato diverra' il tassello di un labirinto.

In tre giorni 150 persone si sono presentate, con i loro pigiami, per essere fotografate nel sonno,

mentre dormivano, a fianco dei soggetti si materializzava dal disegno delle lenzuola  un figurante che è l'alter ego sognante.

L'opera finita da lontano sembrera' un semplice labirinto, ma  l'osservatore avvicinandosi lentamente notera' prima i tasselli che lo compongono, poi che questi sono scatti di persone che dormono. Ancora piu' vicino riuscirà a vedere nei letti i sogni materializzarsi fino a raggiungere il centro del labirinto dove assisterà alla fase di presa di coscienza del risveglio cogliendo l'esatto istante in cui si è ancora sospesi tra sogno e realta'.




Commenti

Post più popolari